Blog dedicato all’arte contemporanea, al riciclo creativo, alla scultura, all’arredamento, al design, alla fotografia e a tanto altro ancora, con un occhio di riguardo alle forme tonde che ci circondano quotidianamente.

Un Blog dove trovare cibo per la mente, carezze per l'anima, idee originali e non, spunti per la vita quotidiana, pensieri artistici, sogni ad occhi aperti, desideri comuni, creatività lontane e abbracci non dati.

Arte a 360°

venerdì 10 settembre 2010

Lago di Tovel: un paradiso a due passi da casa!


 









Fonte: Mio papà...che come sempre ha fatto le foto!

12 commenti:

  1. Neanche nelle favole esistono posti così belli... ;o)))
    A me, che non potrei stare senza il mare, quelle montagne hanno incantato il cuore.
    Bisogna proprio che ci torni presto... ;o)
    Un saluto,
    Sally

    RispondiElimina
  2. Ruz sarà felicissimo per questo post! :)

    RispondiElimina
  3. Ci sono stata con mia madre e mio padre quando ero piccola...è stupendo ma una curiosità...è vero quello che mi ricordo che a seconda della luce del giorno diventa rosso o sono i ricordi di una bambina?

    RispondiElimina
  4. Luogo surreale, davvero fantastico!

    RispondiElimina
  5. @ Ellys...
    Ti rispondo in base a ciò che ho letto nel piccolo museo all'interno del parco:

    "La conca che attualmente lo ospita risale a circa 12.000 anni fa durante le fasi finali dell’ultima glaciazione mentre l’aspetto attuale del lago è stato raggiunto alcuni secoli fa. Il lago di Tovel è famoso e unico al mondo a causa dell’arrossamento delle sue acque dovute ad un alga particolare chiamata “Glenodium Sanguineum”. La massiccia proliferazione di quest’alga contribuiva a rendere le acque del lago di color sangue così da essere spesso soprannominato anche “lago rosso”. Purtroppo a causa di squilibri apportati all’ambiente circostante, specificamente dovuta alla scarsità di fondamentali elementi ognanici come l’azoto e il fosforo, hanno impedito in maniera sempre più incisiva la diffusione del Glenodium e dalla metà degli anni ’60 è gradualmente diminuito fino alla quasi totale scomparsa".
    Un bacione,
    Heidi

    RispondiElimina
  6. che foto splendide Heidi,tolgono il fiato!!

    RispondiElimina
  7. è un posto veramente incantevole.

    RispondiElimina
  8. Alcuni scatti sono davvero molto suggestivi... E' un piccolo paradiso, non c'è dubbio.

    RispondiElimina
  9. Ma che posto incantevole! Che strada dovevo prendere per andarci? La foto con i monti riflessi è veramente bella, complimenti al babbo!

    RispondiElimina
  10. @ Ruz
    E' più semplice se guardi su Google Maps,comunque si trova nel comune di Tuenno(Tn).
    Bello vero???

    RispondiElimina
  11. veramente un piccolo paradiso...bellissimo!!!

    RispondiElimina

LinkWithin

Ti potrebbe anche interessare...